Leggins, una moda che ritorna

di Laura Commenta

Il leggings é aderente e spesso elasticizzato, che copre dal bacino fino alle caviglie. Erroneamente oggi vengono accumunati ai pantaloni, ma non lo sono, poichè il loro stile é molto diverso. A differenza dei collant, i leggings non hanno quasi mai i piedi, sono decisamente più pesanti pur essendo utilizzati anche l’estate, e nella maggior parte dei casi non sono assimilabili alla biancheria intima (come invece accade per calze e collant).

Ormai si usano per tutte le occasioni, con una t-shirt extralarge per un pomeriggio casual, con un top scuro e aderente per una serata elegante oppure con una canotta per andare a fare sport. Insomma leggings per tutti i posti e per tutti i gusti! Da circa un anno questo capo di abbigliamento risulta vendutissimo nei negozi, tra le bancarelle dei mercati e sui siti di negozi on line. Eppure non é una moda assolutamente recente… Una volta si chiamavano pantacollant, e come i leggings si usavano in tutte le occasioni. Oggi però é stato aggiunto un tocco da terzo millennio: i vecchi pantacollant sono rivestiti di trame che li fanno sembrare in tutto e per tutto dei jeans aderentissimi.

La trama é spesso solo disegnata, ma non mancano capi di leggins dove sono presenti cuciture di tasche o alti motivi. I leggings sono di vari tipi e colori, le colorazioni più glam in questo periodo sono quelle del tono jeans, fumè, grigio o beige. Ma i veri “Leggings”, i classici, sono quelli neri elasticizzati. Evitate gli abbinamenti con top troppo corti, non lasciate intravedere la zona del vostro fondoschiena, essendo aderentissimi fareste vedere le vostre grazie a chiunque e non é sicuramente molto elegante. Indossate sempre, capi over size o lunghi. I Leggings non sono un capo da palestra, nonostante siano molto comodi, se proprio volete indossate quelli fino al polpaccio, abbinati a una maglia molto larga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>