Simonetta: collezione Autunno Inverno 2011 2012

di La Redazione Commenta

Un’eleganza decisamente contemporanea quella che propone Simonetta per l’autunno inverno 2011 2012. Il suo stile inconfondibile interpreta sapientemente le tendenze del momento, gioca con ironia con forme e volumi nuovi, sempre con la massima attenzione alla qualità, rendendo ogni capo unico, ricercato ed attuale.

Nella collezione Simonetta Brit Chic, l’ispirazione è anni 50 e 60 ma il look è decisamente up to date. Abiti svasati dalla forma a trapezio e gonne ampie a ruota con cannelli e pieghe sciolte. Il tweed, must di stagione, è lavorato in patchwork con jacquard a pois e velluto. Di grande impatto, tattile e visivo, i ricami in lana agugliata su tulle che creano effetti pizzo con motivi a dama, cuori e fiori. Spuntano sottogonna con particolari in vinile. Dettagli in lana per maniche e colli. Grande ritorno del bermuda. Novità, il cappotto in tweed con taglio a vivo e in lana infeltrita dalla linea a trapezio. T-shirt in jersey con giochi trompe-l’oeil illuminati da paillettes lucide-opache tono su tono. Molto in tendenza la maglieria: l’aspetto è grosso ma, in realtà, i filati sono leggerissimi.

Abiti, cardigan e maxi pull da indossare con leggings, pantaloni in jersey e minigonne. Diversi i punti di maglieria, creano effetti speciali come il plissè e l’effetto dama. Protagonisti indiscussi i raffinati toni neutri dei grigi e dei naturali. Immancabili interventi di panna e nero. Sorprendenti colori accesi come il giallo, il rosa e il turchese per maglieria e per micro gonne. Ricercati e molto curati nei dettagli gli accessori in lana misto cachemire o in vinile.

La collezione Simonetta Tweed, Checks & the City è caratterizzata dal glamour metropolitano per giocosi accostamenti dall’accento urbano. L’atmosfera si accende e tutto diventa portabile ed attuale. Materiali che ricordano l’english country vengono interpretati in versione city. Il cheque e il tweed sono mescolati a stampe esclusive. Soggetti floreali realizzati su cotone stretch o jersey rubano i colori più vivaci dell’autunno, su base martellata color carta per un effetto più raffinato. Stampa animalier per la maxi camicia da portate con micro pull e leggings. Abiti in jersey e gonne a trapezio con balze a petali creati da cannellini. Tessuti mossi ed operati, con effetti microvichy plissettato. Abito jacquard rosso dalla linea morbida con piccoli fiocchi sulle maniche. Sempre più importanti le maglie che assumono una connotazione bene precisa: ricercate nelle lavorazioni dei punti e nelle forme. Le linee sono svasate e decisamente più lunghe, i pesi ultrasoft, gli effetti chinè mossi. T-shirt con stampe braccialetti e divertenti bambine in the city. Mini il piumino, corto e svasato, con polsi e collo in pelliccia ecologica staccabile. Per la prima volta in collezione morbidi sheerling, in versione corto o lungo con collo in pelliccia di mongolia. In movimento anche i cromatismi: i naturali e i grigi con i colori accesi. Banditi i mezzi toni, l’accento si pone sui rosa, sui rossi e i corallo e si sofferma sui blu intensi, i bluette e inaspettati tocchi di turchese. Accessori colorati in lana misto cachemire, in pelliccia di mongolia o ecologica per borse, colli e visone multicolor per dettagli di lusso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>