Nardelli Gioielli: “Bracciale tricolore” dedicato a Luca Zaia

di Blogger Commenta

Nardelli-Gioielli:-“Bracciale-tricolore”-dedicato-a-Luca-ZaiaL’azienda partenopea, in occasione della prossima Fiera Vicenzaoro Charm 2011, presenterà il prezioso da donare al Presidente della Regione Veneto

«Vogliamo omaggiare il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia del primo esemplare del nostro “bracciale tricolore” perché crediamo sia indispensabile sottolineare l’importanza di essere un Paese unito a partire dal nostro asset comune: il Made in Italy, che le istituzioni dovrebbero sempre più supportare».

Parola di Domenico Nardelli, amministratore dell’azienda orafa partenopea Nardelli Gioielli che, ha dedicato al numero uno del Veneto un raffinato bracciale semirigido che richiama i colori della nostra bandiera. Un’esclusiva catena in oro bianco con la parte centrale bianca, rossa e verde impreziosita da diamanti, rubini e smeraldi di primissima scelta, ideata in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

Non a caso l’azienda, in occasione della Fiera Vicenzaoro Charm 2011 che prenderà il via a Vicenza da domani 21 maggio al 25, dedicherà le sue vetrine proprio a questa importante data per il Paese.

Ci saranno tra gli altri le classiche fedi dedicate ai 150 anni e il richiestissimo “Sunsation Tricolore”: un raffinato sole stilizzato in oro bianco impreziosito nella parte centrale da diamanti bianchi, rubini e smeraldi, sistemati a mo’ di bandiera tricolore.

Estro, creatività, eleganza e tradizione, i punti forte dell’azienda Nardelli Gioielli fondata oltre 30 anni fa a Napoli e che oggi vanta un monomarca a Capri, quasi cinquecento rivenditori autorizzati sparsi su tutto il territorio nazionale e inizia a mietere i primi successi esteri in Paesi cult come gli Emirati Arabi e il Giappone. Negli ultimi due anni, inoltre, è diventata “caso di studio” presso le Università Bocconi e Iulm di Milano; a Roma, alla Sapienza; a Napoli, al Suor Orsola Benincasa e a Bari alla LUM Jean Monnet, diventando l’azienda del settore più studiata dalle università italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>