Gaudi, nuovi obiettivi su sviluppo retail e brand positioning

di Gianni Puglisi Commenta

Le novità sono dietro l’angolo per il marchio Gaudì: impossibile non conoscere questa insegna di Carpi che ha fatto veramente la storia nel campo della maglieria uomo e donna. Durante l’annuale edizione di Pitti Uomo 95, però, Gaudì ha sorpreso tutti togliendo i veli ad un mood in tutto e per tutto rinnovato. Uno stile che si basa molto di più sull’eleganza, sull’essere chic e sulla ricercatezza. Il tutto è stato il frutto di un grande e complesso lavoro di riposizionamento che è stato portato avanti da parte della società Gaudì Trade SpA. Per chi non lo sapesse, questa società ha in mano diverse etichette di moda femminile: tra le altre, ci sono pure Almagores, mentre è licenziataria del ben noto brand dennyrose abiti.

Tutte le varie novità che sono state proposte dal punto di vista stilistico si caratterizzano per prendere il via dall’attuale collezione che è stata lanciata in merito all’autunno e all’inverno 2019/2020. L’intero asset produttivo è stato oggetto di approfondite modifiche: a partire dai materiali, che sono diversi, fino ad arrivare alla manifattura. L’aspetto più positivo e che fa sorridere ovviamente i vertici di Gaudì è che, nonostante tutti questi cambiamenti, si riesca sempre a mantenere un buon livello di competitività.

Particolarmente contento anche il direttore commerciale Italia del gruppo Gaudì Trade, ovvero Angelo Levante, che ha dato diverse indicazioni interessanti anche per il primo semestre del prossimo anno. Nello specifico, pare che nella prossima stagione calda verranno unite due gamme maschili, ovvero Gaudì e Gaudì Jeans, con l’intento di lanciare una sola collezione. Quest’ultima, si caratterizzerà per essere una perfetta combinazione, dal punto di vista merceologico, tra uno stile causal/sportswear e uno stile elegante. Una soluzione che segue alla perfezione le linee guida imposta dalla nuova strategia commerciale del gruppo.

È ovvio che pure la strategia distributiva verrà coinvolto da questo processo tattico di riposizionamento sul mercato del marchio Gaudì. Ad esempio, il gruppo sta lavorando in modo concreto e intenso per ricostruire la rete di vendita sul territorio tedesco, mentre ha deciso di sostituire il partner sul territorio olandese. Grande successo in Francia per questo marchio, che riesce sempre a mantenere un alto appeal ed interesse. Al momento, Gaudì sta provando a sviluppare delle nuove intese che possano favorire una penetrazione ben più profonda all’interno del mercato. Situazione in divenire anche sul mercato spagnolo: se le proposte donna stanno volando, quelle uomo sono ancora in fase di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>