United Colors of Benetton: Collezione Donna Primavera/Estate 2008

di La Redazione Commenta

Brio cromatico, stile dinamico, glamour giovane, spirito internazionale. Quattro definizioni, il cui insieme armonico sintetizza la collezione UCB per la prossima Primavera/Estate. Un modo di vestire spontaneo, ma con ricercatezze fashion; fedele a se stesso nel tempo, eppure sensibile ai mutamenti del costume.

New Woman, ovvero vestire formale dalle 8 alle 20, con pezzi rigorosamente classici, abbinati a vite basse, orli brevi, colori basici e righe di tutte le altezze e di tutte le direzioni. Gli over, lunghi o corti, hanno dettagli da trench; la camicia, must del momento, influenza anche il taglio delle t-shirt e degli abitini, a chemisier appunto.

Her like Him, cioè essenzialità maschile ma con grazia femminile. Toni neutri con vezzo bois de rose. Dominano i pantaloni morbidi, ma quando è l’ora della gonna, questa deve essere fluida e danzante sopra al ginocchio. Parentesi di seta a ramages e luccichii di paillettes appena intravisti addolciscono gli impermeabili e le camicie a righe da manager perfetta.

Everythings Ethno, folklore appena accennato e imprevedibile; sono i dettagli di mise apolidi a raccontare mondi lontani: le righe peruviane, i fiori caraibici, le maniche giapponesi, le fantasie africane, i jodhpurs indiani, le sovrapposizioni nepalesi.

Sweater, ovvero un mondo di maglia. Tricot soft di tutti i colori, di tutti i punti e di tutte le ampiezze da portare con leggins variopinti e coprispalle di fettuccia. Le righe sono il decoro vincente e avvincente: orizzontali, verticali, fiorite, traforate, arricciate, rimborsate. La polo rugby si offre in lunghezze multiple, che arrivano persino alla caviglia.

www.benetton.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>