Calano i consumi ma non per l’abbigliamento

di La Redazione Commenta


Una fine dell’anno all’insegna del risparmio é il must di questo 2011. Otto italiani su dieci non partiranno per le vacanze, molti resteranno a casa e rimanderanno il viaggetto a tempi più rosei. Qualcuno sostiene che per le prossime feste non spenderà neanche un euro. La crisi si fa parecchio sentire ma… non si rinuncia ai regali. E cosa donare di meglio di un capo di abbigliamento? Basta conoscere almeno un po’ i gusti della persona a cui vogliamo fare il nostro dono e la scelta sarà azzeccata.

Chi può dire di no a un maglioncino con i colori all’ultima moda? E a una sciarpa di cachemire? Meno ancora a un caldo cappello di pura lana… Nonostante questo 2011 si concluderà all’insegna del risparmio con consumi in forte calo, per l’abbigliamento il 62 per cento degli italiani sottolinea che spenderà quanto e anche più rispetto al 2010. La stima é di Federazione moda Italia (Confcommercio), la quale sottolinea che un italiano su due prevede di spendere meno di 200 euro in capi di abbigliamento, il 20 per cento spenderà dai 200 ai 500 euro e solo il 6 per cento spenderà oltre 500 euro.

Basta un piccolo regalo ma utile: una sciarpa, un cappellino, un paio di guanti e perchè no, dei capi di intimo non guastano mai. Forse i più dovranno scordare il cappottino bon ton e il capo firmato di moda all’ultimo grido, ma tante sono le offerte e al posto del solito cesto coi torroni e il cotechino, un cadeau forse non sempre troppo raffinato, potremo optare per un capo da indossare, caldo e soffice, come vuole questa stagione. La necessità aguzza l’ingegno: un giro nei negozi e troveremo sicuramente ciò che fa per noi, le strade delle nostre città presentano vetrine per tutti i gusti e le tasche. Subiremo li effetti della necessità di risparmiare ancora per poco: a breve inizieranno i saldi e potremo finalmente toglierci qualche sfizio in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>