Concorso Nazionale di Moda Etica, interpretare il Bianco

di La Redazione Commenta

Il Concorso Nazionale di Moda Etica è stato ideato e promosso dagli Artigianauti, portale online dedicato alla promozione dell’Artigianato Contemporaneo e delle Autoproduzioni. Sono chiamati a partecipare  designer, stilisti e creativi ed il tema da affrontare è “Il Bianco. La luce della contemporaneità”.

Il tema andrà affrontato in modo assolutamente personale e dovrà essere letto in chiave etica e al contempo critica, utilizzando tessuti e tinture naturali, così come materiali riciclati. Le aree coinvolte sono: abbigliamento, accessori moda, bijoux e gioielli e tessili. Ci si può presentare, entro il 31 maggio 2013,  anche per più di una categoria, basta inviare i lavori separatamente, e si può partecipare anche in gruppo o in equipe.

Saranno quindi selezionati, entro maggio 2013, da una giuria di esperti selezionati 32 partecipanti: questi dovranno quindi inviare  i loro lavori che saranno presentati in un Evento Espositivo conclusivo a Firenze a giugno 2013, in occasione della Settimana della Moda. In questa occasione saranno presentati i vincitori.

Ed i premi sono davvero allettanti: shooting fotografico, workshop formativi, esposizione e vendita all’interno di Eco fashion Store, esposizione presso ABILMENTE il più visitato Salone di creatività nazionale, una comunicazione a livello globale e un Premio Speciale che permetterà al vincitore di collaborare con MISAEL, ovvero il Brand indiscusso della Moda Etica a distribuzione mondiale.

Lo scopo del concorso, con il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dell’Ass. Gioiello Contemporaneo, è quello di dare spazio ai nuovi talenti e quindi quello di sostenere e promuovere il Made in Italy e l’Hand Made italiano e quindi le auto-produzioni italiane.

Il bando completo con le modalità e le condizioni di partecipazione, le scadenze, i membri della giuria e dei consulenti di questa, la descrizione delle diverse categorie  e del numero  e della tipologia delle opere da inviare, dunque i materiali ed i tessuti ammessi si trovano sul sito www.gliartigianauti.com.

Buona fortuna!

,

 

 

[email protected]

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>