W magazine ricorda Anna Piaggi

di Gaiumi Commenta

« Anna inventa la moda. Nel vestirsi fa automaticamente quello che noi faremo domani »

Le parole di Karl Lagerfeld rendono assolutamente l’idea di quello che era Anna Piaggi, una donna che amava giocare con gli abiti, con i pezzi vintage, che ha dato vita ad un concetto di moda unico, fatto di mix & match e di colore. Anna Piaggi, scrittrice e giornalista milanese è scomparsa lo scorso 7 Agosto all’età di 81 anni e ha decisamente lasciato il segno nel mondo della moda.

Nel numero di Novembre, che celebra i suoi primi 40 anni, W magazine rende omaggio ad Anna Piaggi, con un photo shoot realizzato poco prima della sua morte, nel quale indossa abiti e accessori realizzati da lei stessa. Gli scatti sono di Tim Walker che colgono l’estro e l’ironia di un’artista che ha fatto del suo stile uno stile.

Non solo gli abiti eccentrici, il caleidoscopio di colori che indossava facevano di Anna Piaggi un personaggio, ma la fashion editor era solita esibire un make-up ispirato al mondo dei clown, con la bocca rosso fuoco disegnata alla maniera di betty Boop, le guance imbellettate e il fondo molto chiaro. E in ultimo il cappello, l’inseparabile accessorio che era solita portare, decine, centinaia, migliaia di cappelli esibiti negli anni. Un’artista, una donna che ha lasciato il segno e che ricordiamo ancora una volta con la gallery di W magazine.

Via | W magazine

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>