Cloud Skin, la tendenza make up per l’inverno 2023

di Lucia D'Antuono Commenta

Spread the love

Sempre più donne stanno optando per un make up molto più naturale, non prediligendo quelle tinte forti che appesantiscono di gran lunga il volto e per quanto riguarda le tendenze make up di quest’inverno, ecco che la tecnica della Cloud Skin risulta essere la più gettonata.

Questo trend va fortemente contro le ultime tendenze che abbiamo assistito sui social e sulle passerelle, come la Glazed Skin o la Laminated Skin, ora si rivendica il finish opaco, ma che sia decisamente quanto più naturale possibile. Quest’aspetto deve essere ben chiaro, perché alla fine è la naturalezza a cui si ambisce maggiormente quando ci si dedica al make up, tutto ciò che appesantisce troppo il volto di una donna non è attualmente più concepibile.

Che cos’è la Cloud Skin?

La differenza, da questo punto di vista, è data chiaramente dalla base trucco e per quest’inverno sta spopolando la Cloud Skin, termine coniato da Dominic Skinner, senior MUA di MAC Cosmetics. A questo punto può essere interessante capire di cosa si stia parlando e come si possa effettivamente realizzare questa Cloud Skin nel campo del make up. Si parte innanzitutto da una combinazione di opacità e luminosità, letteralmente si tratta di una pelle a nuvola, ossia riuscire a dare al finish matte una cera che sia molto più morbida e sfumata, dando vita a quell’aspetto decisamente più traspirante che riguarda la pelle al naturale.

Come realizzare la Cloud Skin?

La realizzazione di questa tipologia di make up non è molto complicata, ma bisogna effettivamente capire dove sia necessario l’utilizzo del fondotinta, non utilizzandolo quindi sulle zone del viso in cui la pelle appare già di per sé meno porosa e lucida. In genere insomma il fondotinta, per creare una perfetta Cloud Skin, non deve essere applicato ai bordi del viso.

Per quest’effetto leggero e che appaia luminoso di natura è importante poter procedere alla creazione della base trucco con l’aiuto di un pennello a setole bianche, in questo modo il prodotto verrà applicato in modo delicato e leggero. Bisogna creare una stratificazione di prodotto, dando modo di essere assorbito al meglio ad ogni applicazione. Alla fine basterà solo un tocco di cipria per fissare il tutto e riuscire a donare un look matte alla pelle del viso.

Ci sono degli step ben precisi da seguire per realizzare una Cloud Skin che si rispetti, puntare prima su un primer, poi applicare dell’olio viso cellulare, infine spazio al fondotinta liquido, il tutto aiutandosi con gli appositi pennelli, quello a setole bianche è imprescindibile. Che aspettate a provare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>