Shopping sotto la stella … cometa, la nuova iniziativa di Arezzo per Natale 2011

di Benedetta 1

Per il periodo di Natale c’è qualche zona del Bel Paese che ha deciso di far rimanere i negozi aperti anche la notte. Il terziario aretino ha deciso di puntare sugli eventi realizzando un calendario di iniziative per il 2012 e proposte per il rilancio del commercio e del turismo.

Per dicembre si è già pensato alla prima iniziativa natalizia, “Shopping sotto la stella … cometa”, che prevede i negozi aperti fino a mezzanotte venerdì 16 e 23 dicembre, ma non solo, ci sarà anche la creazione di un “network” di aziende che in rete promuoveranno attraverso il web e social network una gestione degli orari di apertura e chiusura delle attività.

La vicepresidente di Confcommercio Anna Lapini ha detto:

dobbiamo cominciare a vendere la nostra città nel modo migliore possibile, rendendola attraente ed appetibile. Solo così le nostre imprese potranno essere competitive e reggere la sfida del mercato.

I 27 operatori del centro storico tutti presenti alla prima riunione, hanno detto di voler puntare sulle cose che uniscono la categoria, ed hanno messo come primo obbiettivo quello di costruire un “brand” Arezzo che passi dall’organizzazione di eventi e iniziative che riescano a mobilitare il grande pubblico.

A dicembre si parte con “Shopping sotto la stella … cometa” con i negozi del centro storico aperti fino a mezzanotte in modo da sfruttare l’assalto ai regali dell’ultima “ora”, il 16 e il 23 dicembre.

L’Ok della doppia serata di shopping notturno sarà sottoposta ad una verifica, se gli operatori saranno favorevoli e l’iniziativa raggiunge un livello adeguato di partecipazione allora si farà.

Nel corso dell’anno saranno anche altre le manifestazioni in città, come il rafforzamento del rapporto con Arezzo Fiere e Congressi per collegare l’attività fieristica al centro storico, “Arezzo Fiere in town”, il Festival internazionale del cinema di genere (horror, fantasy, erotico, ecc), che porta ad Arezzo tanti appassionati e gli addetti ai lavori, un Festival della lettura itinerante, percorsi culturali nel centro storico cittadino, eventi sportivi, mostra-mercato dell’economia sostenibile che focalizzi l’attenzione sui temi del biologico, dell’etica e dei prodotti riciclabili.

Roberto Duranti, presidente dell’Associazione dei commercianti del Basso Corso ha detto che:

Non possiamo pretendere di lottare contro gli outlet e i centri commerciali se non riusciamo a dare risposte adeguate e originali e pretendiamo di lavorare come abbiamo sempre lavorato in passato. Il mondo cambia e, piaccia o non piaccia, lo dobbiamo fare anche noi. Le due notti bianche dello shopping rappresentano un segnale forte e chiaro che la categoria lancia alla città il terziario aretino è pronto a lanciare la propria sfida per un rilancio complessivo del sistema Arezzo, senza arroccarsi su posizioni conservatrici. Dobbiamo aprire le nostre vetrine cercando di veicolarci come grande centro commerciale spontaneo. Solo battendo questa strada e raccogliendo la sfida del cambiamento riusciremo a cavalcarlo.

Anna Lapini, presidente di Terziario Donna Confcommercio e leader della categoria ha dichiarato che:

La prima riunione del Comitato ha confermato il grande interesse degli operatori verso la costruzione di un percorso condiviso che porti alla valorizzazione della nostra città e di tutte le attività del terziario. Esistono le condizioni per contribuire allo sviluppo e alla crescita della città. A cominciare dalla predisposizione di un calendario di eventi e iniziative che possano mettere in vetrina Arezzo per tutto il 2012”.

Fonte | LaNazione

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>