Raf Simons probabile nuovo direttore creativo per Dior

di Federica Commenta

Le infinite trattative tra la maison Dior e il direttore creativo di Louis Vuitton, Marc Jacobs, come possibile successore di Galliano sono ormai arrivate al termine. Il designer americano ha rifiutato pubblicamente l’offerta della casa di moda francese, per un problema di soldi, di staff, o altro, chiudendo definitivamente questo botta e risposta iniziato l’estate scorsa. A quanto pare il marchio Christian Dior rimarrà ancora per qualche tempo nelle mani di Bill Gaytten, che aveva esordito durante  la fashion week parigina durante la quale aveva presentato una collezione primavera/estate 2012 abbastanza deludente.

Sembra però che all’orizzonte si stia muovendo qualcosa. E’ stato fatto il nome di Raf Simons come uno dei più probabili a ricoprire il ruolo di direttore creativo della maison. Il designer, direttore creativo di Jil Sander dal 2005, è stato preso in considerazione recentemente insieme a Jason Wu e ad Alexander Wang, che avevano sbaragliato la concorrenza di Alber Elbaz, Riccardo Tisci, Stefano Pilati e appunto Marc Jacobs.

Secondo quanto riferito da alcune fonti a WWD, le trattative tra la maison Dior e il designer belga sarebbero giunte a un accordo anche se il contratto non è ancora stato firmato. Tra gli impedimenti alla firma ci sarebbero il contratto rinnovato a una data indefinita che Raf Simons ha stretto con Jil Sander e che impedirebbe quindi di stabilire una data di inizio dello stilista presso la maison Dior, ma anche i tempi necessari per preparare la collezione di debutto che sicuramente non sarà quella della primavera/estate 2013 che verrà presentata a gennaio, ma neanche quella dell’autunno/inverno 2013 che verrà presentata a marzo.

Da parte dello stesso Raf Simons e dell’altra parte degli interessati nella figura di Sidney Toledano quale CEO del gruppo Dior, non si sono avute né conferme né smentite al riguardo, quindi non resta che aspettare e vedere per quanto la maison dovrà rimanere senza un direttore creativo degno del suo nome.

Fonte: WWD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>