Angry Birds sbarca nel mondo della moda

di Laura 1

 Chi l’avrebbe mai detto che il popolare game che sta spopolando su dispositivi mobili sarebbe sbarcato anche nel mondo della moda? Se siete degli appassionati di Angry Birds e andare in giro con ai piedi i protagonisti del simpatico gioco non vi rattrista più di tanto, anzi, vi sembra un’idea alla moda, potete decidere di indossare le scarpe o le magliette firmate Angry Birds. Per chi non lo conoscesse, si tratta un gioco ideato da Rovio lanciato solo due anni fa, in ventiquattro mesi la casa di produzione con questo game ha scalato le classifiche di download e le versioni a tema continuano a essere un must per i possessori di smartphone.

Proprio in questi giorni Angry Birds ha compiuto due anni: é ancora un pupo ma vanta milioni e milioni di estimatori in tutto il mondo che riempiono il tempo libero lanciando simpatici uccelletti contro improbabili maialini. Un gioco che ha fatto la fortuna di Rovio e che sembra non voler rimanere confinato nel mondo del dell’high tech. I confini tra Mobile e moda infatti, mai come in questo caso diventano sottilissimi, ed ecco Teija Vesterbacka, moglie di Peter Vesterbacka, il CEO della Rovio, lunedì scorso al Palazzo Presidenziale di Helsinki, indossare un abito che non lascia dubbi: sotto quel drappeggio rosso si intravede il simpatico becco di uno dei protagonisti del celebre rompicapo.

In occasione del giorno dell’Indipendenza della Finlandia la signora ha dimostrato di sostenere al massimo il proprio marito e con  ironia e disinvoltura non ha esitato a lasciare gli invitati a bocca aperta con questo abito, che tra l’altro é anche molto carino. I più maligni invece hanno suggerito che, essendo una donna in carne, avrebbe potuto prendere spunto, da un altro dei simpatici personaggi del game, il porcellino verde. La signora non avrà certo gradito questo commento, ma spiritosa come ha dimostrato di essere, sicuramente ci passerà sopra.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>