il colore della zucca tinge gli abiti dell’autunno

di Elisa Mancini Commenta

Su due cose riguardanti l’ autunno dovremmo avere pochi dubbi: la zucca è un frutto delizioso, per farne risotti, ad esempio. Proprio come quello che mia sorella ha preparato per il pranzo di ieri: zucca, speck e scamorza filante. Ma anche per farne zuppe o torte. E poi è così anche da guardare, sia dall’esterno che all’interno: con quella polpa dal caratteristico color arancio, dalla sfumatura morbida e cremosa.

E qui si arriva allla seconda cosa riguardante l’autunno e la moda autunnale, più nello specifico: l’arancio si conferma come trend anche per questa stagione, dopo aver trionfato con il tuo tocco vitaminico nel periodo estivo…Continuo in effetti a trovarlo ovunque e ad apprezzarlo ( e comprarlo) su golf, cappottini, collant e borse, ancora una volta, in abbinamento a colori neutri come il color rosa carne, il beige ed il cammello o a calde tonalità cioccolato. Spesso su capi e accessori dall’allure decisamente Seventies (altro trend autunnale).

Passiamo dunque in rassegna qualche proposta per l’ Autunno/Inverno 2011/2012 e partiamo dagli accessori: l’arancione zucca caratterizza sia, la borsa a cartella di Mulberry, che  la candy bag di Furla e la pochette in pelle intrecciata di Bottega Veneta, così come i bangles di Dries Van Noten.

Per quanto riguarda le scarpe, da annotare sono gli stivali in suede e shearling colorato di Azzaro e  le ballerine arricciate di Jil Sanders.

Per quanto riguarda gli abiti, sono rimasta letteralmente deliziata da quello con gonnellina e pieghe e fiocco di Asos; mentre nell’abito dal tocco anni ’40 di Miu Miu una stampa floreale va decorare la base arancio. Per la sera, infine, assolutamente stravagante  è lo scintillante abito di Prada con  macropaillettes applicate.

Certamente, poi, l’arancio è perfetto per giacche e cappottini: come la giacchina corta Burberry Prorsum, la giacca senza reves di Zara  o il cappotto di Alberta Ferretti.

Ricordatevi, in caso vi servisse il pieno di energia, che non è affatto necessario, limitare l’arancio ad un singolo capo o ad un dettaglio: il total orange non solo è ammesso, ma vivamente consigliato.

Fonte: Grazia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>