Milano Moda Donna 2013-14, le punk in pelliccia di Fendi

di Elisa Mancini Commenta

 Se Vivienne Westwood aveva dato un tocco bon ton alla sua attitude punk  tradizionale, Fendi prende la pelliccia discussa, lussuosa e carica di significati e la  fa trionfare ovunque. Trasfomandola però, con inserti e rilavorazioni e tinte fluo.

Ovvero come prendere un’idea è modificarla punto per punto fino a renderla un’altra idea: un’idea di capotto in pelliccia o di cappotto con inserti di pelliccia. E non ci sia allontanerebbe poi molto se non fosse per le evidente strisce di colore. Ma poi arrivano il gilet ed il golf smanicato di pelliccia ed il top di pelliccia.

Linee tradizionali e pulite ma, addirittura ,i tubini e le gonne a portafoglio  o  ampie a palloncino sono nello stesso materiale. Così come le handbag: ovunque morbidi ciuffi, tasselli o pelliccia rasata. Anche dove sembrava non esserci e utilizzata per i dettagli di spalline e cinture. E in alternativa la pella nere per una varietà di forme. E  con i collari metallici, con il nero e nel blu elettrico insieme, nei lampi di arancio e di fucsia si insinua uno spirito sensibilmente punk.

Che diventa addirittura sfacciato con l’accessorio trait d’union di tutti gli oufit: una cresta colorata di volpe.

Ecco la nuova idea di Silvia Venturini Fendi e di Karl Lagerfeld.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>