Royal Wedding, Megan Markle in Givenchy

di Fabiana Commenta

Elegantissima, ma semplice e minimal: Meghan Markle è convolata a notte con il principe Harry indossando un abito  da sposa che riflette perfettamente il suo stile.

Ha scelto una creazione di Givenchy (francese), ma disegnato dall’inglese Clare Waight Keller arrivata lo scorso anno alla guida della Maison dopo l’addio di Riccardo Tisci (adesso diretto creativo per l’inglese Burberry).

 

Realizzato in cady di seta a doppio legame, l’abito è un capolavoro di eleganza e di sartorialità con il tocco controcorrente delle spalle leggermente scoperte, le maniche a tre quarti, il punto vita segnato, un lunghissimo velo di 5 metri, leggerissimo ricamato solo lungo i bordi abbinato alle scarpe bianche in duchesse di seta griffate Givenchy Haute Couture. 

Sull’acconciatura, uno chignon basso, la tiara, un bandeau di diamanti, prestato per le nozze dalla Regina Elisabetta II, orecchini e braccialetto sono invece di Cartier. Una scelta quasi controcorrente quella caduta su Givenchy, ma perfettamente spiegata in una nota della casa Reale secondo cui Meghan ha scelto la maison francese per l’”estetica senza tempo ed elegante, la qualità sartoriale impeccabile e il mood rilassato”.

L’abito “fa riferimento ai codici dell’iconica casa di Givenchy e mette in mostra l’abilità artigianale del suo famoso atelier di alta moda parigino, fondato nel 1952. Le linee pure del vestito sono il risultato di sei complesse cuciture. Il punto focale del vestito è la scollatura a barca aperta con motivo grafico che incornicia le spalle e sottolinea la vita” continua la nota che svela anche dettagli ufficiali sulla scelta e sulla realizzazione del velo che ha rappresentano la flora distintiva di ogni paese del Commonwealth.

Il bordo del velo è stato ricamato a mano in fili di seta e organza e ogni fiore è stato lavorato tridimensionalmente.

 

photo credits | instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>