Cosmoprof 2017, le tendenze capelli per lei e per lui

di Fabiana Commenta

Dimenticate lo stile hipster, i pizzetti curati e le barbe lunghe. La barba si accorcia e diventa ordinata, lunga al massimo 1,5 centimetri: da adesso in poi si punta soprattutto sui baffi che diventano il nuovo vezzo.

capelli, tendenze cosmoprof,

I baffi, ora esaltati, diventano lunghi e sottili a anche arrotolati e sembra che i giovani segnano i consigli proposti dai barbieri anche se a fare davvero tendenza sono i social dove si decidono le mode del momento. 

È quanto emerge dall’ultima edizione di Cosmoprof, la fiera internazionale dedicata al beauty che ha festeggiato la scorsa settimana il cinquantesimo anniversario con numeri da record. Anche le ragazze diventano restìe al colore, ma soprattutto ai consigli dei parrucchieri optando per chiome vivaci e color pastello, dal rosa al lilla al celeste simbolo della primavera che è appena arrivata. Anche per loro, la moda passa attraverso i social e passa attraverso foto di gruppo, ma una cosa è chiara: alla schiavitù del colore del parrucchiere, le giovani preferiscono il colore fai da te che impegni poco e si divertono a cambiarlo così come cambiano il maquillage, anche una volta al giorno. In loro aiuto arrivano i nuovi prodotti proposte dalle industrie che propongono spray che vanno applicate come la lacca e che durano un giorno o semplicemente una serata.

 

Per chi cerca qualcosa di più duraturo, ci sono le tinte che durano un paio di settimane e vanno via dopo qualche shampoo. Insomma, impegnative, ma non troppo. Restano i kit t schiarenti per colpi di sole o per effetti più sfumati, ma anche le colorazioni permanenti, si mettono al passo con i tempi cambiando nuances che vanno dal fumé al rosa dorato. Qualche suggerimento però da Cosmprof è arrivato: i colori proposti sono all’insegna del cromatismo forte e violento, dai capelli nerissimi  sfumati  nella zona inferiore  in  verde menta al  blu cobalto senza dimentica il rosa, il mauve, il lilla.

 

photo credits | thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>