Valentino Haute Couture primavera estate 2013, l’incanto delle decorazioni e della natura

di Elisa Mancini Commenta

Un capitello corinzio, rivestito dalle sue belle foglie d’acanto, era decoroso perchè serviva a sostenere la trabeazione di un edificio ed  era, allo stesso tempo, un’incantevole opera d’arte.

Opera d’arte concepita per essere ammirata da lontano, dal basso più esattamente, con uno sguardo di insieme che, senza soffermarsi sul segreto dell’esecuzione della singola foglia, guardasse l’insieme della creazione. E un obiettivo simili si sono prefissi Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli creatori della collezione Valentino Haute Couture per la Primavera Estate 2013.

Più esattamente il duo di stilisti pensava all’arte dei giardini, anche questa tenuta in grande considerazione nell’Antica Roma: ed ecco allora che gli abiti rivelano le bellezze di un giardino segreto: a decorare gli abiti fiori ricamati, racemi, uccelli madreperlati su tulle o, addirittura, sulle gonne a ruota, la riproduzione di una pavimentazione di una piazzola di pietra dal disegno labirintico.

Ma c’è molto di più, si gioca incredibilmente con gli strati, senza che venga mai meno la leggerezza:  si allude al mondo reale di un giardino e così uccellini, fatti di rafia, volano  su un abito con la gonna ruota a racchiuderli c’è una voliera di ferro battuto, i cui ghirigori sono rappresentati su una cappa di tulle.

I colori di questo mondo immerso nella quiete  sono il bianco virginale e l’avorio senza che però la natura e Valentino possano fare a meno del rosso. E senza che l’eleganza, di quella che resta pur sempre solo una citazione della natura con i mezzi dell’arte, possa fare a meno del nero e degli abiti fascianti dalle linee geometriche.

I tessuti sono quelli messi in movimento dal primo alito di vento: l’organza, il tulle e la seta. E la qualità della fattura sempre elevatissima per un risultato incantevole.

Photos| Grazia.it

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>