Maison Martin Margiela compone (col patchwork) e scompone alla Paris Fashion Week autunno inverno 2013/14

di Elisa Mancini Commenta

 Ieri a Parigi, Maison Martin Margiela ha raccontato il suo Uomo per il prossimo Autunno/Inverno 2013/14: subito colpiscono i suoi capelli lunghi e poi vengono chiariti, uno dopo l’altro, oufit dopo oufit, una serie di punti.

La Maison è in linea con se stessa e i suoi classici sono riletti giocando con il patchwork di tessuti e, assemblando lana, pelliccia e pelle, ecco che viene creato un poncho, con le maniche aperte o un  lungo gilè.

E come si compone, mettendo insieme il nero, il grigio e il verde, naturalmente non manca, la scomposizione, se di forme invece si parla sempre seguendo il racconto che ormai la Maison ci ha narrato più volte: altro non era il poncho se non un chiodo di pelle scomposto.

E non finisce qui perchè non mancavano i completi pantaloni ultra-eleganti dei primi oufit. E oltre al nero, ai toni del grigio e ai colori neutri, non mancano le sfumature di rosso e di verde e neppure la nuance senape.

E il concetto di pelliccia o ecopelliccia viene ribadito dalle sciarpe che si annodano al collo, che ricordano, allo stesso modo, con le scarpe, le nuance più vivaci dell’Inverno. E quello di pelle viene sottolineato da skinny pants.

Photos | Vogue.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>